Mentre l’arte antica racconta storie e avventure, quella del Modernismo ribelle racconta la disavventura di se stessa in un dato contesto storico. Dopo due guerre mondiali, l’Arte Concettuale ritorna con impegno e allegria a raccontare temi complicati. Il Postmodernismo dagli orizzonti aperti, scopre che l’arte è una mitologia individuale.

Oggi l’arte ha chiuso i battenti per insolvenza. Fuori c’è una gran massa di creditori, e tutti cantano lo stesso spartito.